Aperture festive di Casa Quasimodo

Modica

Con l’arrivo del periodo festivo, il Museo Casa natale Salvatore Quasimodo modifica gli orari di apertura.

  • Dal 5 al 20 novembre siamo aperti la mattina dalle 10.00 alle 13.00 e il pomeriggio solo su prenotazione.
  • Dal 21 novembre al 6 dicembre siamo aperti la mattina dalle 10.00 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30.
  • Il 7, l’8 e il 9 dicembre orario continuato dalle 10.00 alle 19.00.
  • Dal 10 al 24 dicembre siamo aperti la mattina dalle 10.00 alle 13.00 e il pomeriggio solo su prenotazione.
  • Il 25 dicembre siamo chiusi.
  • Dal 26 dicembre al 6 gennaio 2019 siamo aperti la mattina dalle 10.00 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30.

20 agosto | Gli appuntamenti del Museo Casa natale Salvatore Quasimodo

Salvatore Quasimodo

Il 20 agosto, in occasione dell’anniversario della nascita di Salvatore Quasimodo, l’Associazione Proserpina che si occupa della gestione e fruizione del Museo Casa natale Salvatore Quasimodo organizza una serie di eventi per ricordare la nascita del poeta Premio Nobel per la letteratura.

La Casa Museo resterà aperta con orario continuato dalle 10 alle 20.

Danilo Ruocco

Alle 19.15 sarà deposta una corona di alloro presso il Museo alla presenza delle autorità comunali.

Alle 19.30 si terrà la conferenza 1959 Salvatore Quasimodo vince il Premio Nobel di Danilo Ruocco, giornalista, scrittore e curatore del sito dedicato a Salvatore Quasimodo (salvatorequasimodo.it).

Storico del Teatro e dello Spettacolo Ruocco ha curato la prima schedatura dell’Archivio personale di Quasimodo e si è dedicato allo studio dell’attività del Premio Nobel nel mondo dello spettacolo.

Durante la conferenza saranno ricordate le reazioni contrastanti che, nel 1959, alcuni uomini di cultura ebbero all’annuncio del conferimento del Premio Nobel per la letteratura a Salvatore Quasimodo. Se vi fu chi si congratulò con il poeta premiato, infatti, vi fu anche chi fu roso dall’invidia. Ruocco ne parla facendo accenno anche alle conseguenze che quelle prime reazioni ebbero sullo studio dell’opera di Quasimodo.

Gesuele Sciacca

A seguire il Museo ospiterà il concerto di poesie quasimodiane messe in musica di Gesuele Sciacca, raffinato compositore di musiche per orchestra e musiche per poesie dei classici, ovvero “poesie cantate”.

Con la sua voce espressiva e la sua immancabile chitarra, accompagnato dal suo ensemble, Sciacca non mancherà di affascinare la platea.

Le poesie del Premio Nobel saranno recitate dalle poetesse del Caffè Letterario Salvatore Quasimodo che da anni si dedica alla divulgazione della poetica del Premio Nobel.

Un ringraziamento speciale va ad Alessandro Quasimodo.

Le celebrazioni quasimodiane a Modica

Il 14 giugno ricorre il 50° anniversario della morte di Salvatore Quasimodo e il Museo Casa natale Salvatore Quasimodo di Modica diventerà il fulcro degli eventi in programma.

L’inizio della manifestazione è previsto alle 9.30 presso la Biblioteca Comunale della città dove sarà scoperta la lapide commemorativa dedicata al Premio Nobel.

Ci si sposterà, poi, presso la Casa Museo di Via Posterla dove gli eventi si susseguiranno fino al pomeriggio.
Alle 10.00 il Sindaco della città deporrà una corona di alloro presso la Casa Museo e dalle 10.30 alle 13.30, grazie alla collaborazione di Poste Italiane, sarà effettuato un annullo filatelico speciale legato al cinquantenario della scomparsa di Salvatore Quasimodo.

Alle 10.30 sarà inaugurata l’esposizione di Pino Lacava che ha come titolo Lettura speculare in azzurro del segno di Vittorio Del Piano per Salvatore Quasimodo curata da Sabrina Del Piano.

Dalle 16:00 alle 20:00 il Museo sarà luogo ideale per dare spazio ad animazione, musica e recitazione di poesie.
Sin dal mattino le vie e i vicoli del quartiere saranno inoltre palcoscenico per La Città di Quasimodo curata dall’Istituto G. Verga di Modica e dall’Associazione VIA.

Locandina delle manifestazioni
Manifesto celebrazioni

 

La mostra di Silvio Zamperi dedicata a Salvatore Quasimodo

Omaggio a Salvatore Quasimodo (sanguigna su carta)

In occasione del 50° anniversario della morte del Premio Nobel Salvatore Quasimodo, il 24 aprile 2018, presso il Museo Casa natale Salvatore Quasimodo di via Posterla a Modica, sarà inaugurata la mostra dell’artista figurativo Silvio Zampieri Per me c’è l’ombra che è la mia luce. Omaggio a Salvatore Quasimodo nel 50° della morte a cura di Carlo Franza.

L’esposizione è promossa dall’Associazione Proserpina di Modica e dal Parco letterario Salvatore Quasimodo “La Terra impareggiabile” di Roccalumera.

La mostra resterà a Modica dal 24 aprile al 17 giugno, per spostarsi a Roccalumera dal 23 giugno al 7 settembre 2018.
A Modica la mostra è aperta tutti i giorni, compreso la domenica, dalle 16.00 alle 20.00.

Anteprima per la stampa: martedì 24 aprile 2018 ore 18.00.
Inaugurazione: martedì 24 aprile 2018 ore 19.00.

A. Quasimodo e S. Zamperi

Silvio Zampieri è esponente del movimento neo-chiarista e ha tratto ispirazione per le opere esposte dal verso di Quasimodo “Per me c’è l’ombra che è la mia luce”.

La mostra espone circa quaranta opere tra dipinti e carte e studi preparatori, debitamente lavorati, che descrivono e argomentano la poesia del Premio Nobel per la Letteratura Salvatore Quasimodo.

L’esposizione è accompagnata da un catalogo nel quale è presente anche un testo di Alessandro Quasimodo, oltre a un testo di Silvio Zampieri.

Scrive Carlo Franza nella presentazione del catalogo:

I dipinti hanno una bella resa atmosferica, toni retti da una struttura di solido impianto, e un’immagine che tende alla dilatazione oltre i limiti della tela. Evidente e chiaro il mondo della Sicilia, della natura, dei luoghi cari a Quasimodo, pure attraversati dal mistero dell’esistente attraverso il filtro della memoria, condizione ultima a Zampieri per un aggancio con le cose, con quel mondo, per il formarsi di un’immagine che sia vera.

Casa Quasimodo nel Comitato per celebrazioni dell’anniversario della morte di Quasimodo

 

Logo del Comitato per le celebrazioni

Modica fa parte del Comitato unico internazionale per le celebrazioni del 50° anniversario della morte di Salvatore Quasimodo, Premio Nobel per la Letteratura.
L’associazione Proserpina, gestore del Museo Casa natale Salvatore Quasimodo di via Posterla a Modica rappresenta la città in seno al Comitato e grazie al sostegno e alla collaborazione dell’Amministrazione comunale promuoverà, in sintonia con gli altri soci, iniziative per celebrare al meglio l’evento.

Il Comitato ha stabilito la sua sede presso il Parco Letterario Salvatore Quasimodo “La Terra Impareggiabile” di Roccalumera, in provincia di Messina, ed è composto, tra gli altri, da ​Alessandro Quasimodo (presidente onorario), ​Dante Arnaldo Marianacci (presidente), ​Carlo e ​Sergio Mastroeni (fondatori del Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera), ​Franco Cajani (vicepresidente e fondatore del Premio Internazionale di Poesia “Salvatore Quasimodo” di Balatonfured, Ungheria), Joseph Farrell (vicepresidente), ​Marinella Ruffino ​e Antonella Cilia (Museo Casa Natale Salvatore Quasimodo di Modica) e ​Danilo Ruocco (studioso e curatore del sito salvatorequasimodo.it).

Il Comitato coordinerà tutti gli eventi che saranno programmati a livello internazionale e, al contempo, ne organizzerà alcuni che si terranno a Roccalumera e a Modica.

A Modica, grazie alla sensibilità del sindaco Ignazio Abbate, dell’Amministrazione comunale e alla iniziativa dell’associazione Proserpina, sono stati programmati, tra le altre cose, alcuni progetti di divulgazione per le scuole, delle mostre, dei concerti, dei reading e altri eventi.

L’Amministrazione, inoltre, ricorderà la figura del poeta con una targa da apporre in un luogo simbolico della città.

Il calendario dettagliato degli eventi sarà reso noto nei prossimi mesi e pubblicato sui siti dedicati a Salvatore Quasimodo.

Gli eventi avranno la partecipazione straordinaria di Alessandro Quasimodo.